Vai alla pagina dei Contatti       Vai alla mappa dei luoghi

Torna alla home page del sito                                                               FacebookYou tubeFeed RSSVai alla pagina dei Link
percorso di navigazione SantantoniariFreccettaVarie SantantoniareFreccettaLa FestaFreccettaLe fasi della festaFreccettaL'Alzata
Condividi in Facebook i contenuti di questa pagina Invai la pagina ad un amico Pagina Stampabile

L'Alzata

ore 11.30:

Alzata dei CeriL'Alzata dei Ceri, insieme alla corsa pomeridiana è il momento topico della Festa. Ha luogo in Piazza Grande, gremita di folla affluita dalle vie laterali dei Consoli e XX Settembre. Intorno alle ore 11.30 la sfilata raggiunge la Piazza.  Una volta entrato il corteo nel Palazzo inizia  l'investitura ufficiale da parte del Sindaco al Primo Capitano con la consegna delle chiavi della città : un gesto simbolico che ricorda a tutti che per un giorno il potere è nelle mani del popolo. Dopo la benedizione del Vescovo, i Ceri irrompono dalla scalea del Palazzo dei Consoli nella piazza gremita di folla multicolore.
Nel frattempo, le barelle in cui andranno fissati i Ceri, vengono allineate verso il lato sud della Piazza in posizione orizzontale. Qualche istante prima che arrivi il cero  il Capodieci sale in piedi sul bordo superiore del barelone. Il montaggio dei Ceri alla barella è un'operazione importante e delicata, che si chiama "incaviamento" e fissa saldamente alla barella i Ceri, mediante un cuneo di ferro che entra nell'asola del cosiddetto timicchione. Dopo l'incaviamento il Capodieci bagna con l'acqua della brocca  il timicchione per farlo meglio aderire. Nel frattempo altri ceraioli fissano sul panottolo superiore del cero la statuetta del Santo. A questo punto il Secondo Capitano dà il segnale dell'alzata ai tre Capodieci saliti sulle stanghe del proprio Cero ancora in posizione orizzontale. Il Capociedi mostra la brocca alla folla, poi la rivolge verso il campanone e infine la allinea in avanti con quella degli altri Capodieci pronti per coordinare il lancio. Dopo una rapida oscillazione della brocca all'indietro, questa viene gettata tra la folla. Al suono del Campanone e in mezzo ad urla crescenti di incitamento, con un rapido movimento, i tre Capodieci si spingono in avanti e i ceraioli alzano rapidamente in verticale i Ceri che iniziano subito la corsa, accompagnati dal tripudio della folla. Portati a spalla dai ceraioli e con difficoltà riescono a fendere il "muro" umano per compiere le birate, cioè giri prima di raggiungere, ognuno con percorsi diversi le vie, le strade, le piazze. È iniziata la mostra, durante la quale si rende omaggio alle storiche famiglie ceraiole.

 
Colonna DX